giovedì 19 novembre 2015

Incontro a Grosseto e Calenzano (FI)


Incontro a Grosseto e Calenzano (FI)

Nuovo doppio appuntamento con le Giovani sentinelle mercoledì 18 novembre.

A Calenzano, all'Istituto comprensivo, le bravissime insegnanti hanno proposto un interessante modello di continuità didattica: ragazzi e ragazze dello scorso anno, ormai in prima media, lavoreranno con i propri compagni e compagne più piccoli di quarta e quinta della primaria. Con loro ci siamo ritrovati per proseguire il ragionamento su Antonino Caponnetto e il contrasto alla mafia, che realizza profitti incredibili con le proprie attività illegali. Tali profitti sono riciclati e reinvestiti nell'economia legale, favorendo così l'ulteriore arricchimento delle organizzazioni criminali e mettendo a repentaglio i nostri stessi principi di uguaglianza e libertà.

Abbiamo così lanciato la sfida delle giovani sentinelle ad essere cittadine e cittadini attenti e responsabili per opporsi insieme ai tentacoli mafiosi.

L'altro appuntamento a Grosseto, nella bella Aula magna dell'Istituto Bianciardi di Grosseto dove erano ad attenderci ben 4 classi con le loro insegnanti: Laura Ciampini, Maria Vittoria Filippini, Sandra Roghi e Patrizia Vincenzoni.

Con ragazzi e ragazze anche la redazione di  Tv9, emittente sempre puntuale ad informare, che ha intervistato i giovani e li segue in questo loro percorso di educazione alla cittadinanza consapevole.
In apertura abbiamo illustrato il progetto e poi lasciato la parola ai veterani che hanno offerto testimonianze e riflessioni sulla propria esperienza e sulle tematiche affrontate in questi sei anni passati: dall'integrazione al gioco d'azzardo, al rispetto delle regole nel gioco e nella vita. Domande e richieste di chiarimenti e approfondimenti da parte dei nuovi fanno ben sperare sull'impegno e sugli esiti del lavoro.

All'impegno e agli esiti contribuiscono significativamente le insegnanti e Laura Ciampini che, con tenacia e passione, seguono e sono guida per ragazzi e ragazze, offrendo esempio di quanto sosteneva Antonino Caponnetto di loro quali nuovi partigiani dei valori.

Studenti e studentesse del Bianciardi hanno affrontato e approfondito temi di grande rilievo, sono stati interlocutori interessati e vivaci delle istituzioni locali e hanno avuto amministratori aperti e disponibili al confronto e alla discussione e, con essi, hanno promosso il dibattito e la ricerca delle soluzioni. Da questa esperienza che – siamo certi – continuerà anche quest'anno e in quelli a venire ha trovato conferma e vigore Cittadinanza e Costituzione, disciplina curriculare da sostenere e incoraggiare e non da soffocare o peggio ancora una semplice attività, perché  sondare e promuovere il protagonismo in relazione ai valori della nostra Carta e alla cittadinanza costituisce uno dei compiti importanti della nostra scuola. 

Alleghiamo nuova interpellanza al Ministro dell'Economia da parte del senatore Lumia, presente alla nostra Conferenza finale, in merito alle Baby slot delle quali si chiede la revoca

 http://stopmafia.blogspot.it/20\5/11/interrogazione-sen-lumia-governo.html

Editore Domenico Bilotta

Responsabile Nazionale Progetto Scuola


Nessun commento:

Posta un commento