mercoledì 22 novembre 2017

Ancora giovani sentinelle fra il Veneto e la Toscana

 Martedì 21 novembre di nuovo tre appuntamenti: uno a Firenze e due nel Polesine.

Una classe del plesso di via del Podestà del Liceo Rodolico ci ha accolto per il primo appuntamento del progetto. Ragazze e ragazzi, veterani dell’esperienza dello scorso anno, continueranno con noi il loro lavoro di giovani sentinelle. Con loro abbiamo ripreso il ragionamento sul senso della cittadinanza in questi tempi in cui le organizzazioni criminali sembrano essersi inabissate, nascoste, mimetizzate dietro facce presentabili per poter meglio fare affari con i soldi riciclati provenienti dai traffici illeciti, traffici vasti ed estremamente pericolosi di cui resta traccia nelle discariche abusive o nella riduzione in schiavitù di uomini e donne costretti al lavoro coatto o alla prostituzione. L’attenzione di studenti e studentesse fa ben sperare nel buon lavoro e con loro ci rivedremo il prossimo venerdì 2 marzo dalle ore 16.00 alle ore 18,00, ospiti del Comune di Firenze presso la Sala Ketty La Rocca, per un confronto con gli amministratori della città insieme con tutte le altre scuole fiorentine.
In Polesine i due appuntamenti si sono tenuti in scuole diverse. Presto alle prime due ore di lezione siamo stati con i giovani dell’Istituto tecnico di Porto Viro. Alle ultime due ore, dopo un veloce trasferimento, invece con studenti e studentesse dell’Istituto Colombo di Porto Tolle.
Con le tre classi di Porto Viro e con le due di Porto Tolle abbiamo voluto sottolineare il tema della cittadinanza, questione sempre più rilevante per il protagonismo giovanile che la fondazione intende promuovere con il progetto. Essere cittadini e cittadine attenti e responsabili è l’abito che ciascuno dovrebbe indossare per potersi opporre con successo ai poteri criminali e al disfacimento dei valori civici di cui sono portatori.
Ai ragazzi e alle ragazze abbiamo così lanciato la sfida del protagonismo dandoci appuntamento per il prossimo 19 marzo ospiti delle amministrazioni locali.


Editore Domenico Bilotta
Responsabile Nazionale Progetto Scuola

Nessun commento:

Posta un commento