lunedì 3 dicembre 2018

Incontro con le giovani sentinelle casentinesi di Bibbiena

Giovedì 29 Novembre ancora due appuntamenti. 

In Toscana sono le sentinelle casentinesi ad essere protagoniste della mattinata. 

Quattro classi nuove dell’Istituto comprensivo Dovizi di Bibbiena e i veterani di terza che fanno parte del Consiglio comunale dei ragazzi ci hanno accolto nell’aula magna, con loro ad attenderci la referente Wanda Mancini insieme a due nuove colleghe che seguiranno con lei il progetto ed raccoglieranno il testimone del suo impegno dal prossimo anno, quando lei andrà in pensione, guidando ragazze e ragazzi nel percorso di cittadinanza. 

Con noi anche il presidente del Consiglio del comune di Bibbiena, Francesco Frenos che, da anni, segue con attenzione il progetto e, insieme alla sua amministrazione, ha dato segnali tangibili di come sia interessato alla crescita dei propri giovani cittadini.

Dopo il saluto della Fondazione, siamo stati informati del lavoro delle nuove sentinelle, e di questo ne siamo orgogliosi di come le insegnanti a noi vicine contribuiscono alla crescita del progetto come mezzo per la formazione alla cittadinanza attiva e consapevole dei propri giovanissimi. L’utilizzo del sito e dei filmati, i volumi degli anni precedenti, diventano strumento di conoscenza ed elemento utile per il lavoro che vedrà studenti e studentesse coinvolti tutto l’anno.

La presentazione del filmato di quello che altri loro compagni hanno fatto lo scorso anno in diverse città del nostro Paese diventa il primo approccio a fare rete, a far sentire che sono in tanti e, soprattutto, non soli, ad avere fiducia nelle loro azioni e nelle loro proposte. 

Anche l’intervento dei ragazzi di terza che hanno illustrato il percorso Rimbocchiamoci le maniche che li ha visti impegnati per ben due anni nel prendersi cura della propria scuola coinvolgendo nonni, genitori ed artigiani ha permesso di osservare la loro crescita e la fiducia nei valori di solidarietà e impegno civico. L’intervento di uno di loro ha affascinato tutti per la capacità di elaborazione personale relativa ai temi del bullismo come erano stati rappresentati nel video proposto a compagni e compagne, facendo notare come altri loro coetanei si fossero schierati con la vittima e come tutti possono contribuire a migliorare il nostro Paese a partire da piccole azioni nella propria comunità.

Ci siamo dati appuntamento per venerdì 15 marzo mentre per il primo incontro con i più grandi dell’ISIS Enrico Fermi l’appuntamento è spostato per lunedì 10 Dicembre.


Editore Domenico Bilotta
Responsabile Nazionale Progetto Scuola

Nessun commento:

Posta un commento